"Abbiamo visto che la Chiesa anche oggi benché soffra tanto, come sappiamo, tuttavia è una Chiesa gioiosa, non è una Chiesa invecchiata, ma abbiamo visto che la Chiesa è giovane e che la fede crea gioia" (Benedetto XVI, 29 luglio 2010)

giovedì 21 settembre 2017

3 ulteriori considerazioni a margine del caso #Orlandi-#Vaticano


Offro 3 ulteriori brevi considerazioni a margine del caso #Orlandi-#Vaticano degli ultimi giorni, ossia la diffusione del documento #farlocco e del dibattito che ne è seguito.

Sono solo idee da sviluppare, e chiedo scusa per le piste di riflessione aggiunte in parentesi; magari qualcuno può provare a farlo e ci scrive un libro.

1. L'ormai nota #dicotomia "Se è vero, se è falso" - emblema di un giornalismo-non giornalismo che utilizza dati verosimili per costruire una propria teoria funzionale ad altri scopi che non sono quelli di una informazione a favore del bene comune e del diritto dei cittadini a sapere ciò che di vero accade intorno a loro - fa ancora (nel 2017 e con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione per verificare, confrontare, crescere in conoscenza, ecc.) comunque (fosse anche uno solo, resta grave) breccia nel cuore e nelle menti di tante persone (spero ignare...). 

La verità passa in secondo piano; la discussione si sposta - e lì resta! - sul nulla vestito da niente.

2. Verso il #Vaticano (questo mondo indescrivibile, pieno di misteri e intrallazzi segreti, da non sapere dove finiscono le cose di Chiesa e dove iniziano le cose di Stato, e viceversa) resta ancora in piedi - nonostante Papa Francesco e forse proprio per questo, almeno in alcuni ambienti - una non tanto malcelata presunzione di colpevolezza, sia per cose che effettivamente "lo" riguardano, sia per altri "misteri". 

Anche qui c'è un motto caratteristico: "anche se il Vaticano non c'entra nulla, proprio perché è strano che non c'entri nulla deve dare le opportune spiegazioni".

Questo discorso evidenzia un problema di #reputazione frutto di tante cose e tante scelte, che prima o poi forse, a livello istituzionale, converrà affrontare. Almeno per il bene del sano giornalismo e della sana editoria.

3. Dal primo momento di questa - ultima, in ordine di tempo - vicenda, non ho smesso mai di pensare a quanto stia #ridacchiando alle spalle nostre (noi intesi come: chi cerca di capire, chi ci soffre davvero, della Chiesa, del buon giornalismo, della sana editoria, dell'interesse nazionale, ecc.) colui o colei che è il vero estensore materiale del documento farlocco, e che nonostante tutte queste discussioni, resta (e probabilmente continuerà a restare) nell'#ombra.

Però noi preferiamo la luce del sole, e quindi ci cambia poco che qualcuno possa farsi beffe della verità: già sappiamo (da almeno qualche migliaio di anni!) come è andata e finire, e questo ci basta.

0 commenti:

Posta un commento

Resta aggiornato via Email

Archivio

 

GIOVANE CHIESA Copyright © 2011 -- Template created by O Pregador -- Powered by Blogger