"Abbiamo visto che la Chiesa anche oggi benché soffra tanto, come sappiamo, tuttavia è una Chiesa gioiosa, non è una Chiesa invecchiata, ma abbiamo visto che la Chiesa è giovane e che la fede crea gioia" (Benedetto XVI, 29 luglio 2010)

martedì 26 luglio 2011

"Signore da chi andremo?", nella Diocesi di Jesi la V edizione della rassegna d'arte Biblia Pauperum

La Diocesi di Jesi ed il Museo diocesano di Jesi con il patrocinio del Congresso Eucaristico Nazionale, della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Jesi presentano la quinta edizione del Biblia Pauperum, la rassegna di Arte per la Bibbia in occasione del XXV Congresso eucaristico nazionale.

Ideato e curato dal critico d’arte Armando Ginesi e da Don Vittorio Magnanelli, quest’anno il Biblia Pauperum tocca il tema dell’amore e della fratellanza: agli artisti era stato suggerito di rifarsi al Vangelo di San Giovanni, al “Vangelo dell’amore, cosi detto perche trabocca di esortazioni ad amarsi gli uni con gli altri” come spiega il professor Ginesi nel testo a catalogo, “ma era stata suggerita anche una seconda possibilità interpretativa, quella di cogliere l’aspetto più ampio del rapporto tra uomo e Dio e di esprimere il desiderio di ricerca della verità”.

“La maggior parte degli artisti invitati – spiega il professor Ginesi - ha seguito la raccomandazione più mirata di attenersi al capitolo sesto; altri si sono riferiti all’intero testo evangelico; qualcuno ha voluto infine trasferire in immagine la sua peculiare modalità di rapportarsi al sacro, in senso generale. In ogni caso io penso che tutti, sia pure in modo diverso l’uno dall’altro, abbiano fornito una riposta visiva a quell’interrogativo di Pietro – Signore, da chi andremo? – che titola il Congresso Eucaristico Nazionale di Ancona nel cui contesto questa mostra si situa.”


La Biblia Pauperum è nelle Marche una rassegna pionieristica che fin dal 1996 è riuscita a mostrare la Bibbia attraverso l’arte trattando diversi temi, come “L’esodo” nel 1996, “L’Apocalisse” nel 1999, “Giobbe, l’Uomo” nel 2002 ed il “Cantico dei Cantici” nell’edizione 2007–2008.


La Biblia pauperum, nella sua concezione più ampia, è propriamente un’espressione latina che sta a rappresentare quella che era la “Bibbia dei poveri”, una raccolta di immagini medievali che rappresentano scene della vita di Gesù, ma rappresenta anche l’allestimento iconografico di una Chiesa, dipinti e affreschi che potevano dare la possibilità anche ai più poveri la possibilità di conoscere la storia della salvezza.


L’inaugurazione si terrà sabato 27 agosto alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Nicolò Corso Matteotti, Jesi alla presenza del Vescovo S. E. Mons. Gerardo Rocconi, di rappresentanti delle Amministrazioni Regionale, Provinciale e Comunale con a seguire la visita alle due sedi.


La rassegna rimarrà aperta fino al 2 ottobre 2011 in questi orari: da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, mentre la domenica dalle 17 alle 20. L’ingresso è libero.

Comunicato Stampa

0 commenti:

Posta un commento

Resta aggiornato via Email

Archivio

 

GIOVANE CHIESA Copyright © 2011 -- Template created by O Pregador -- Powered by Blogger